Perché inglish.it

Sono caduto anch’io nella trappola. “L’inglese è una lingua facile – ripetono tutti – le regole grammaticali sono pochissime. Se vai in Inghilterra in due mesi lo impari”. Poi arrivi a Londra e scopri che due mesi non ti basteranno nemmeno a capire l’insegnante madrelingua del tuo corso di inglese. Per non parlare dell’impatto con la città: 8 milioni di persone che parlano la stessa lingua, ma ognuna con un accento diverso. L’unica cosa che puoi fare è buttarti nella mischia e cercare di imparare qualcosa, a suon di figuracce e di “sorry?”.

Se cercavate un corso di inglese online, cambiate indirizzo. Questo blog vuole raccogliere gli aspetti più divertenti della mia esperienza di italiano a Londra, sia dal punto di vista linguistico che culturale. Troverete episodi realmente (?) vissuti da me, da amici o persone incrociate in questi 4 anni di vita londinese, dove ho sperimentato sulla mia pelle quanto la figuraccia e l’errore siano essenziali per l’apprendimento (non solo di una lingua). L’idea è di condividere esperienze, ridendoci su e imparando insieme.